L’abbraccio dei veleni

Il monaco e veggente russo Grigorij Rasputin, assassinato nel 1916, è un personaggio inquietante che formulò nitide profezie su fatti che sarebbero dovuti accadere quasi un secolo dopo la sua morte e che realmente stiamo vivendo oggi. Fra i tanti, l’inquinamento, che lui descrive con immagini suggestive: i veleni si sarebbero stretti attorno al pianeta come l’abbraccio di un amante, l’alito della morte avrebbe soffiato nei cieli e le acque sarebbero diventate amare più del sangue putrido del serpente.

… continua…

Questo tema ti interessa? Gioca con l’app 2012 TheCrossing e continua a leggere la pergamena relativa.

Trovate l’app su iTunes Store Android Market.

Annunci